15 segnali evidenti che devi ancora crescere come professionista e come Uomo

crescere professionalmente

Crescere professionalmente come Uomo e come Donna…

Tanti pensano di essere leader.
La maggior parte ne è ancora lontano.

Prima di essere un grande professionista devi essere una grande persona.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

Crescere professionalmente vuol dire possedere qualità morali e valori etici.
Fare ciò in cui credi veramente o ritieni giusto, anche se è impopolare, faticoso o scomodo.

Crescere professionalmente significa guidare le persone e non concentrarsi solo sui compiti da eseguire e sulle mansioni da gestire.

Vuol dire coerenza tra azioni, valori, metodi, principi e risultati.
La vera leadership viene da chi sei, non solo da quello che dici o fai.

Ricorda il monito di Wolf J. Rinke
“Dire a qualcuno di fare qualcosa non significa essere leader.”

Crescere professionalmente vuol dire fare-la-cosa-giusta a prescindere le circostanze

È più che essere onesti.

Si tratta di uno stile di vita impostato verso l’eccellenza professionale e morale.

Il professionista fiducioso ha fede nelle sue capacità e nelle sue conoscenze.
Non ha bisogno di spingere gli altri verso il basso per emergere.

Guadagna la fiducia della gente con la sua forza interiore.
Quando entra nella stanza, tutti ne prendono atto.

Ecco 15 segnali che evidenziano che devi ancora crescere come professionista e come Uomo (o Donna):

  1. Ti offendi facilmente

  2. Hai bisogno di essere amato e riconosciuto

  3. Valuti o giudichi prima di conoscere-i-fatti

  4. Parli di te la maggior parte del tempo

  5. Ti lamenti costantemente degli altri

  6. Sei geloso di quelli che “riescono”

  7. Le tue idee sono sempre le idee “migliori”

  8. Non dici mai “Ho sbagliato”

  9. Sono sempre gli altri a non-capire

  10. Ti aspetti che le persone leggano la tua mente

  11. Ami conversazioni con duelli, vincitori e vinti

  12. Le tue frasi iniziano sempre con “No, Ma, Non è giusto…”

  13. Ti piace dare feedback, ma non li accetti

  14. Hai paura del talento degli altri

  15. Non sai ridere di te stesso