8 modi per scoprire chi ti pugnala alle spalle (prima che sia troppo tardi) – 2

traditore sul lavoro

4. Il doppio-giochista ha bisogno di parlare continuamente di se stesso

È interessante come il pugnalatore-alle-spalle senta il bisogno (ossessivo) di parlare continuamente di se stesso,
cercando di convincere gli altri (e se stesso) di quanto sia bravo,
efficiente, produttivo.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

Tuttavia vantarsi in maniera implicita,
è sintomo d’insicurezza è un atteggiamento che spesso riflette una sensazione di vuoto o d’insoddisfazione nella vita.

Chi possiede autostima non ha bisogno di convincere gli altri della sua forza e bravura.
È evidente nelle sue azioni.

5. Segui il tuo istinto per scoprire il traditore

Se ci pensi bene il tuo istinto la prima volta che ha incontrato quella persona,
è partito con il lungo segnale d’allarme.

Il tuo istinto non sbaglia mai.
L’istinto va oltre le maschere, i falsi sorrisi e le frasi di circostanza.

“Puoi contare su di me.”
“Mi sei piaciuta dal primo momento”

Quando i tuoi sensi iniziano a fremere,
ascoltali,
perché di solito c’è una buona ragione!

6. Il traditore sul lavoro spesso è un bravo adulatore

L’adulazione gonfia l’ego.
Una volta che siamo “gonfiati”,
diventiamo facili prede.

Ad esempio, potrebbe complimentarsi con la tua capacità di gestire,
seguita da una richiesta di consulenza strategica (gratuita).
Il traditore prende il consiglio e l’idea e se poi non funziona …diventa la tua idea!

7. Il traditore ha già colpito altre persone

Non appena il tuo collega, collaboratore o capo esce dalla porta dell’ufficio
il traditore sul lavoro si confida,
spettegola ogni tipo d’infamia e calunnia su quella persona.

Cosa ti fa pensare che non lo farà anche con te?

Se ne ha già “colpiti” altri,
se ha già tradito,
perché non dovrebbe farlo anche con te?

8. L’opportunista traditore è tra i primi a cercare di ingraziarti

Soprattutto se sei un nuovo arrivato sul posto di lavoro,
eccolo presentarsi con il suo sorriso smagliante,
cercando di ingraziarti e “tirarti” dalla sua parte.

Al doppio-giochista piace creare alleanze,
come se fosse nello show “L’isola dei famosi“.

Ti fa sentire come se tu fossi “in” nel gruppo,
in modo di “inghiottirti” facilmente.

Di persone false nell’ambiente di lavoro ce ne sono molte,
tendono a dare sistematicamente ragione a tutti e
ad abbracciare qualsiasi idea gli altri esprimano.
Subito pronti però a “cambiare bandiera e passare dall’altra parte“.

Di solito,
non è possibile individuare un traditore sul lavoro prima che sia troppo tardi.
Se c’è qualcuno che ritieni possa esserne uno … osservalo accuratamente.
Valuta la situazione con attenzione.

Non reagire in modo eccessivo o troppo velocemente.
Prenditi il tempo per annotarti ciò che la persona ha detto e ciò che ha fatto.
Come vedremo (in un prossimo post) in questi casi serve cautela e strategia.