Come dire No sul lavoro senza offendere (e farsi rispettare) – 2

no-1532839_1280

leggi anche la parte 1 small ...

4. “Mi permetti di pensarci su e di ricontattarti”

Questo è più un “forse” che un “No” secco.

Anche se apparentemente può sembrare la più classica delle scuse,
si tratta pur sempre di una risposta molto efficace.

Cosa c’è di meglio per divincolarsi dalle pressioni della venditrice incalzante di un bel “Ci penso, grazie”.
Il miglior modo per dire no sul lavoro è sottolineare che desideriamo rifletterci.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

Spesso,
è fondamentale prendersi un po’ di tempo per valutare i pro e contro di dire sì.

Specifica un intervallo di tempo in cui la persona può aspettarsi una risposta da parte tua.

5. “Questo non soddisfa le mie esigenze, ma ne terrò di sicuro conto.”

Se qualcuno ti sta proponendo un accordo o un’opportunità,
ma non è quello che stai cercando,
spiega con chiarezza alla persona che non c’è niente di sbagliato in quello che sta offrendo,
ma non soddisfa le tue esigenze e che sei alla ricerca di qualcosa di diverso.

In caso contrario,
la discussione potrebbe trascinarsi più del dovuto.
Potrebbe essere inconcludente.

Allo stesso tempo, dicendo che ne terrai conto,
segnali che sei aperto a future opportunità.

6. “Non sono la persona migliore per aiutare in questo. Perché non provi con … ?”

Se ti viene chiesto supporto,
ma non sei sicuro di poter essere effettivamente d’aiuto,
declina la richiesta spiegando che si stanno rivolgendo alla persona sbagliata e suggerendo (allo stesso tempo) un’altra persona cui rivolgersi.

Offri un contatto alternativo in modo che la persona esca da questo vicolo cieco.
Il rifiuto passerà in secondo piano e l’interlocutore apprezzerà il tuo consiglio.

7. “Apprezzo che tu abbia pensato a me, ma …”

Non dovrebbe essere quasi mai un disturbo quando le persone richiedono il nostro aiuto.

Stanno chiedendo il nostro supporto perché si fidano e credono nelle nostre capacità.
È importante in questi casi far intendere che ci sentiamo onorati di essere stati presi in considerazione.

Ecco una frase a effetto per rifiutare con stile,
lasciando intendere
che saremmo lieti di poter essere d’aiuto ma per qualche valida ragione non lo possiamo fare.

Questa situazione si applica bene ad esempio,
in una proposta di collaborazione che non possiamo accettare,
per motivi di disponibilità o di trattamento economico.

8. “No, non posso. Mi spiace”

Ecco il modo più semplice e diretto per dire no sul lavoro (e non solo).
Costruiamo troppe barriere nella nostra mente per dire di “No”.

Impara a dire “No” alle richieste che non soddisfano le tue esigenze.
Sarai sorpreso da quanto facile sia in realtà,
quanto le persone non la prendano a male,
o molto meno di quello che ti eri immaginato.

Non sentirti obbligato a spiegare.
Hai le tue ragioni e non desideri discuterne;
anche “Ho troppi impegni” o “Non ce la faccio con gli orari” va più che bene.

Non dare l’impressione che tu ci possa ripensare altrimenti continueranno a farti la proposta.

9. “La mia risposta è sempre no e non ho intenzione di cambiare idea.”

– A lei nessuno ha mai detto di no, vero?
– Beh, di solito dicono: no, no, ti prego, non uccidermi…”

Dal film Terapia e pallottole

Alcune persone non si arrendono facilmente.
Sono insistenti, incalzanti,
asfissianti.

Questa è la loro prerogativa.
Datti il permesso di essere altrettanto determinato.
Ti rispetteranno.
È importante essere risoluti quanto loro sono insistenti.
Non accettare pensando che tanto andrai a casa e gli farai sapere che te ne sei pentito,
questo metodo non ti metterà in buona luce.

Dire no sul lavoro non è mai semplice

Dire di no non sarà facile,
se sei abituato a dire sì per tutto il tempo.
ma i timori di dire NO sono solo nella nostra mente.

leggi anche la parte 1 small ...

Imparare a dire no sul lavoro è una parte importante.

Dire di “No” non significa essere scortese, sgradevole o maleducato.
Dire di “No” non significa che ci sarà conflitto e che tu perderai opportunità in futuro.
Non stai certamente bruciando i ponti relazionali.
Queste sono tutte false credenze della mente.

Comincia già da oggi a dire no sul lavoro, quando non ti va di fare qualcosa,
sarai sorpreso da come la gente la prenda meglio di quanto credi!

Foto: geralt