Perché il coaching è diventato così attuale oggi?

Le difficoltà nel mondo delle aziende sono cresciute in modo esponenziale e il lavoro dei manager e responsabili è diventato ancora più complesso.

Non abbiamo più il tempo per lunghi percorsi di apprendimento, i problemi non si possono più rinviare, gli errori hanno conseguenze e costi importanti. 

Dobbiamo tirar fuori il meglio di noi in tempi sempre più ristretti.

Non ho problemi. Sto lavorando bene, perché dovrei avere un coach?

Anche se stai lavorando bene, in questi tempi incerti e complessi, la sfida è essere sempre motivati e determinati nell’affrontare i cambiamenti improvvisi e la competizione sempre più organizzata.

Il personal coaching è utile solo in caso di problemi e difficoltà?

Il personal  coaching non tratta solo di soluzioni ai problemi e alle difficoltà ma si occupa soprattutto di aumentare la performance, creare nuove possibilità e opportunità, migliorare l’efficacia come leader o responsabile, dare maggiori soddisfazioni, migliorare l’equilibrio lavoro-privato, ecc.

Il coaching altro non è che un modo abilmente mascherato di dirmi cosa fare

Se c’è una cosa che, come coach,  evito accuratamente è …  dirti cosa-fare, cosa-scegliere, dove-andare.

Utilizzo vari approcci per aiutarti a “tirare fuori” le soluzioni dal tuo “interno”.

Ho delle domande e tu mi dai dei consigli

Il coaching non comporta il dare-consigli. 


Piuttosto, cerco di sensibilizzare le tue capacità, la tua inventiva, la tua creatività per permetterti di ottenere i risultati migliori.

Ho delle domande e tu mi dai le risposte

No, neanche in questo caso.

Le risposte sono già dappertutto.
Non hai difficoltà a recuperarle.

Viviamo in una cultura che offre già un numero considerevole di risposte, basti pensare a internet … ma anche all’offerta di libri, corsi, workshop.
Il problema che (spesso) sono risposte preconfezionate o poco personalizzate.
Questo significa che forse non è quello che desideri o di cui hai bisogno.

Il mio proposito è aiutarti a scoprire le risposte che “possiedi” già e di aiutarti a crescere la fiducia in te stesso.

Il personal coaching è costoso?

Dipende.

Non sprecare anni di studio ed esperienza per via di un ostacolo superabile, un approccio sbagliato o un obiettivo confuso.
Gli errori o lo “stallo” hanno costi e conseguenze ben più importanti.

A volte, sono sufficienti poche sessioni di coaching per superare l’empasse e affrontare al meglio una situazione che ti sta creando ansia e preoccupazione.

Puoi chiedere senza impegno un preventivo personalizzato.
Dopo di che sviluppiamo un accordo finanziario reciprocamente soddisfacente.

Posso semplicemente parlarne con il migliore amico/a

Certo, che puoi!

Parlare e confrontarsi con un caro amico/a è un “lusso” imperdibile ma lui/lei, pur con la buona volontà e la buona fede, non farà le domande difficili che devono essere fatte, non sarà imparziale e non riuscirà a portare l’efficace prospettiva di un professionista non coinvolto e non giudicante.

 

Il personal coaching è come una terapia?

Niente di più sbagliato.
Non propongo terapie.

Il coaching si basa prevalentemente sul presente e ciò che sarà il futuro.
L’analisi dei traumi passati esula dall’attività di coaching.

Mi ricapitoli i vantaggi del coaching?

Ecco i vantaggi del personal coaching:

-Nessun contratto e vincoli (rapporto di fiducia)

-Inizio immediato e breve durata 

-Rapporto uno-ad-uno più incisivo ed efficace

-Incontri riservati e personalizzati in base alle tue esigenze e necessità

-Si lavora su un obiettivo specifico alla volta

-Possibilità di sessioni telefoniche o online dal comfort e la privacy della tua casa o ufficio

Quando decido di cominciare un percorso di coaching devo firmare un contratto?’

No, acquisti semplicemente un pacchetto di sessioni di personal coaching.

Non devi firmare nessun contratto o vincoli (cliente privato). 

Quanto dura un percorso di personal coaching?

La durata del percorso di coaching dipende dalla complessità dell’obiettivo che ti sei prefissato.

Ci sono clienti che lavorano alcuni mesi, altri che dopo alcune sessioni proseguono da soli. Altri mi chiedono di incontrarci mensilmente per essere sicuri di mantenere la direzione definita. Con altri clienti “facciamo” un percorso annuale.

Mediamente, definito un singolo obiettivo si va da 2-3 incontri per un tema specifico a 6-8 per obiettivi più ampi e complessi. .


Comunque il numero delle sessioni vengono discusse e definite insieme.

Quanto dura una sessione di personal coaching?

Mediamente tra i 50′ e i 60′. In casi particolari può arrivare anche a 2 ore.

Se mi accorgo che non è quello che cercavo posso interrompere il rapporto di coaching?

Si, anche perché non hai firmato nessun contratto o vincolo (cliente privato).

Anche tu puoi interrompere il rapporto?

Si, in quei casi che si violino la legge o la politica aziendale.

Fino ad adesso, non mi è mai successo.

La durata del percorso dipende dall’obiettivo ..mi fai qualche esempio

Obiettivo specifico:

– preparare e simulare il colloquio di lavoro;
– potenziare la comunicazione durante la riunioni
– colloquio delicato con il capo, collega, collaboratore
– motivare/criticare/valutare un singolo collaboratore;
– ecc.

Per obiettivi ampio e complesso:

– potenziare un aspetto della leadership;
– migliorare la comunicazione;
– potenziare l’autorevolezza;
– postura e “presenza” di leader;

Preferisco che i colleghi e l’azienda per la quale lavoro non sappiano niente

Certo. La riservatezza è la base della relazione di coaching.

Quali sono le aree di intervento piú richieste?

Gli argomenti più “gettonati” riguardano l’autostima sul luogo di lavoro e la team leadership.