8 segnali evidenti che il colloquio di lavoro è andato male

colloquio di lavoro è andato male

Foto di Alena Darmel da Pexels

Hai la sensazione che il colloquio di lavoro è andato male?
Almeno non come speravi?
Hai notato qualche segnale “strano” ma non sai come interpretarlo?

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS il mio percorso di benvenuto nel coaching


Tieni presente che avrai la certezza solo quando riceverai la risposta.
Magari hai già chiuso (mentalmente) la questione e poi ricevi la mail che ti invita al secondo colloquio.

Vediamo insieme 8 segnali che potrebbero (sottolineo potrebbero) indicare che il colloquio di lavoro è andato male.

1. Non devi dedurre: te l’hanno detto esplicitamente

Non capita spesso. È raro ma può accadere.
Gli intervistatori ti ha detto apertamente che hanno dubbi sulla tua esperienza o sulle risposte che hai dato.

Non farti prendere dal panico. Non è così terribile come pensi. Anzi.
Il 95% delle volte non te lo dicono e ti scartano. Senza appello.

In questo caso,
per lo meno ti stanno dando la possibilità di spiegare o fornire maggiori informazioni.

Se l’intervista è terminata senza che tu abbia dato le “spiegazioni” del caso è probabile che la tua carriera in quell’azienda non decollerà mai.

2. Continuano a “battere” sugli stessi punti

Gli intervistatori hanno dei dubbi.
Hanno esaminato più volte il tuo curriculum o ti hanno chiesto (prendendo ogni volta angolature diverse) del tuo “buco” nel CV o del motivo per cui hai lasciato il lavoro precedente.

Di solito è un segnale che il colloquio è “ballerino” e non li hai tranquillizzati,
almeno non ancora.

Come detto prima,
se hai la possibilità di spiegarlo in dettaglio è una buona cosa.

Non essere evasivo e vago. Questo tipo di risposte devono essere chiarificatrici e specifiche.
Non pensare di metterli via con una battuta e un sorriso di circostanza.

3. Non ti hanno prestato attenzione

Se un intervistatore è entusiasta di quello che stai dicendo,
deduco che sorriderà (almeno un po’), annuirà con la testa e mostrerà interesse per le risposte che stai dando.
 

 
Al contrario, se invece, ti accorgi che è presente fisicamente (ma è da qualche altra parte mentalmente),
non sorride, mostra una bassa energia, sembra essere disinteressato alla tua conversazione,
potrebbe essere un chiaro segnale di disinteresse verso la tua candidatura.

4. L’intervista che si conclude presto è un segnale che il colloquio di lavoro è andato male

Il colloquio è durato poco?
Ti sono sembrati frettolosi?

Se è vero che un colloquio “va lungo” è un buon segnale,
è altrettanto vero che un colloquio che si conclude prima del previsto non lo è.

Ma come tutti questi indicatori, possono esserci delle eccezioni.

Forse i selezionatori erano in forte ritardo sulla tabella di marcia,
oppure avevano già deciso che il tuo profilo era così interessante e non avevano il bisogno di trascinare inutilmente la prima intervista.

5. Non ti hanno parlato dei passaggi successivi

Alla fine dell’intervista non ti hanno fornito alcuna informazione su come si svilupperà il processo di selezione. Quando prenderanno una decisione di assunzione o cosa puoi aspettarti una volta che la conversazione sarà terminata.

Questo segnale è da prendere con cautela.
Potrebbe significare che ti hanno “bocciato”, non hanno bisogno di entrare nei dettagli, si siano semplicemente dimenticati o non lo sappiano ancora (il che non depone a favore della professionalità dell’azienda).

6. Non hai avuto l’opportunità di fare domande

Se un intervistatore interrompe l’intervista senza darti l’opportunità di rispondere alle tue domande,
potrebbe aver già deciso di continuare la ricerca.
 

 
Le interviste sono a “doppio senso”. Consentono a entrambe le parti di saperne di più dell’altra.

Può anche accadere che ti hanno dato la possibilità di porre domande ma il tuo intervistatore abbia risposto in modo vago, anche questo non depone a favore della tua candidatura.

7. Non hanno fatto molti sforzi per “venderti” la posizione o l’azienda

Hanno parlato delle tue prospettive future in azienda?
Hanno condiviso informazioni sull’organizzazione o sulla posizione?

Di solito, se un colloquio sta andando bene, i selezionatori cercheranno di “venderti” l’azienda e la posizione.

Vogliono attrarti … proprio come stai cercando di fare tu nei loro confronti.

Desiderano parlarti del futuro, renderti entusiasta e condividere le opportunità che avresti se ti unissi a loro.

8. Non hanno chiesto la tua disponibilità

Hanno chiesto quando potevi iniziare?
Hanno domandato se stai facendo colloqui con altre aziende?
Quando potresti lasciare la tua attuale azienda?
No. Ahi!

Tieni presente che non ti verrà sempre chiesto al primo colloquio,
quindi non farti prendere dal batticuore se non lo hanno fatto.

E se lo hanno fatto, è un bel segnale che il colloquio è andato bene!
 

 
Ecco i segnali che potrebbero indicare come l’intervista di lavoro non è andata come speravi.

Prenditi un minuto per sentirti deluso. È del tutto normale.

Non essere troppo duro con te stesso, e c’è ancora la possibilità che la tua intervista sia andata meglio di quanto speravi.

Invia una e-mail di ringraziamento, a prescindere da come pensi sia andato il colloquio.

Rifletti sulle risposte che hai dato. Scrivi alcune note su cosa potresti fare in modo diverso nelle eventuali interviste future.

Ogni intervista è un’opportunità di miglioramento.
Sii sempre pronto a sfruttare al massimo qualsiasi opportunità ti si presenterà.
Nuovamente.