Come agire quando un tuo collega diventa il tuo capo

collega diventa capo

Costruire un rapporto lavorativo soddisfacente ed equilibrato richiede, da parte di tutti i colleghi, un atteggiamento disponibile per evitare inutili tensioni,
rancori e ripicche.

A volte però, accadono situazioni che sono difficili da gestire.
Uno di questi è quando un collega diventa il nuovo capo.
Per il nuovo boss il cambiamento è difficile ma anche per gli ex-colleghi, dover cambiare il modo di agire con quella persona può essere complicato.

Come comportarsi se un tuo collega diventa capo?

Che cosa succede quando il tuo collega e amico è promosso a tuo superiore?
La relazione rimanere la stessa?
Oppure il tuo viso prende l’espressione della foto?

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

Quando il collega diventa capo,
improvvisamente ci sono linee che devono essere tratteggiate nuovamente, confini che non possono essere più superati e argomenti di conversazione che non possono essere più discussi.

Ecco alcune indicazioni da prendere in considerazione:

Consapevolizza le tue emozioni

Come ti senti?

Sei delusa, arrabbiata, frustrata? Volevi tu quella posizione?
Non sai come comportarti adesso?

Il tuo collega ha ottenuto quella posizione perché (forse) ha le competenze giuste o ha colpito positivamente chi l’ha scelto (Ehi! Immagino cosa stai pensando ma non è sempre così!).

Per quanto possa essere dura,
è giusto mettere da parte il nostro ego e andare a congratularci con la nostra collega.

Il passaggio da collega a capo può essere altrettanto difficile anche per lui/lei, prova ad avere più comprensione ed empatia.
Il rapporto potrebbe restare cordiale ma un certo distacco professionale è consigliabile per entrambi.

Il rapporto cambierà

È inevitabile.
Quando il collega diventa capo, ecco …
nuove dinamiche, differenti obiettivi, diversa responsabilità.
 

 
Il tuo (oramai ex) collega adesso ha nuove pressioni e potrebbe prendere decisioni che potrebbero non piacerti.

Magari fino a qualche tempo prima, avevate condiviso lo stesso malcontento sul modo di lavorare … ma adesso è meglio trattenersi con le lamentele.

Se ti fa domande sull’ambiente di lavoro,
parlane onestamente ma fallo in modo professionale e costruttivo.

Lascia a lui determinare il nuovo rapporto

Non cambiare immediatamente il tuo atteggiamento.
Lascia a lui/lei la decisione di stabilire le nuove dinamiche e il nuovo approccio.

Probabile che prenderà del tempo per decidere come s’intende comunicare e come gestire i nuovi ruoli.
Anche se potrebbe essere un pò imbarazzante, discuterne e ricercare soluzioni costruttive è la miglior cosa!

Oppure, pur continuando ad essere amichevole, il neo-capo farà un passo indietro e non socializzerà più come prima con te e con il team.
Cerca di non prenderla a male e non biasimarlo,
se succede. Ci sta.

Può anche accadere che questo cambiamento crei un’energia negativa all’interno del team e il tuo capo-collega può essere costretto a tagliare del tutto i rapporti sociali.

Chi può dirlo? Ogni situazione è diversa!

Rispetta le nuove posizioni

Tratta la persona come un qualsiasi altro capo.
Nel pieno rispetto delle regole.
 


 
Questo non significa che il tuo atteggiamento deve cambiare completamente ma non pensare che le scadenze e le aspettative siano diminuite perché il boss è un tuo ex-collega.

Il nuovo capo/a (come tutti i superiori) apprezza i collaboratori che rispettano le scadenze,
che sono puntuali, che riconoscono i propri errori e lavorano sul miglioramento.

Rimani aperto e disponibile al dialogo

Rimani disponibile al dialogo, alla collaborazione, a scambiare le tue idee o opinioni.
È fondamentale se si vuol vivere in armonia, avere una buona intesa lavorativa e non avere conflitti con il tuo nuovo capo.

Se avverti un fastidio a causa della precedente confidenza, chiedi un incontro privato (come hai già fatto con il capo precedente) e parlane con tatto e con rispetto.

Potresti essere sorpreso nello scoprire che anche lui/lei ha gli stessi problemi oppure risolverà la questione in maniera soddisfacente per entrambi.
Come puoi saperlo fino a quando non chiedi?

Continua a lavorare professionalmente

È la miglior cosa.

Quando il collega diventa capo, continua a comportarti professionalmente, a lavorare in modo efficace e mantenere un buon rapporto di lavoro.
Tieni separato business e aspetti personali.

Mostra rispetto e sostegno, rimani aperto e onesto e continua a svolgere in modo impeccabile il lavoro che,
quotidianamente, sei chiamato a fare.

Se la prendi male ti aspettano tempi duri

Lavorare con un capo-ex collega è allo stesso tempo una sfida e un’opportunità di crescita.
Se la prendi nel modo sbagliato, ti aspetta delusione e frustrazione;
considerala piuttosto un’occasione per lavorare su te stesso.

Che ne dici? Prendere ordini da un tuo ex-collega ti dà o ti darebbe fastidio?

Se ti serve un supporto mirato per avere subito più chiarezza e sicurezza nell’affrontare una situazione delicata per te … ecco il personal coaching per la carriera!