6 fattori da ricordare quando ti senti inadeguato nel nuovo lavoro – 1

inadeguato nel lavoro

Foto di Stocksnap.

Prima l’agonia per la ricerca lavoro, poi i salti di gioia … e infine la doccia fredda: sentirsi completamente inadeguato nel lavoro o ruolo!

I primi giorni di lavoro possono lasciarti completamente sopraffatto.

Hai una sola certezza (perlopiù auto sabotante) …
… da qualche parte (nel processo di assunzione o di organizzazione) qualcuno ha fatto un errore assumendo la persona sbagliata per quel lavoro.

Quella persona sei tu.

Perchè ti senti inadeguato nel lavoro?

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

C’è così tanto da sapere, tante competenze da mettere sul tavolo, ogni nuovo incarico sembra un compito impossibile, ogni incontro con il capo o il titolare può essere quello in cui si viene a scoprire che non sei all’altezza.

Responsabilità scoraggianti. Disagio nel ruolo.
Poche idee. Anzi idee-zero.
Non sapere cosa fare … o a chi chiedere. Chiedere aiuto per quasi ogni compito assegnato.

Anche se (almeno fino adesso) l’azienda e il team sono soddisfatti della tua prestazione, senti di non essere qualificato, dubiti di te stessi e cominci a “martellare” costantemente la tua fiducia.

Dove mi sono cacciato?

Suona familiare?
È facile cadere in questo tipo di pensiero.

Potrei dirti “Non preoccuparti. Basta avere solo un po’ di fiducia!
So che però serve a poco, è più facile a dirsi-che-a-farsi.
Sono solo parole che non ti aiutano a buttare giù il groppone che senti in gola.

Che cosa fare?
Puoi tentare di camminare sulle uova, semplicemente rinunciare oppure aspettare fino a quando qualcuno ti silura per la tua (presunta) incompetenza.

Ecco 6 fattori che devi ricordare quando ti senti troppo inadeguato nel lavoro:

1. Sei stato assunto per un motivo

 


 
Durante il colloquio sei stata una brava attrice?
Hai mentito palesemente sul tuo CV?
Hai uno charme davvero irresistibile?

Se la risposta è no … vuol dire che chi-ti-ha-assunto ha “visto qualcosa” in te, una competenza, una potenzialità e crede che tu possa fare bene quel lavoro.
Oggigiorno, i processi di assunzione sono lunghi e spesso includono interviste telefoniche, test di personalità e/o attitudinali, e diversi colloqui, ti “passano” più volte sotto i loro raggi X.

Chi-ti-ha-assunto ha un sacco di opportunità per valutarti e assicurarsi che sei la persona che stava cercando.
E guarda un po’ … ha scelto te!

Ecco la semplice verità.

2. In prima fase non si aspettano che tu sia esperto

Forse non hai (ancora) le competenze necessarie per fare il lavoro perfettamente. Probabilmente stai facendo (esattamente) quello che si aspettano che tu faccia, fino a questo momento.

Chi-ti-ha-assunto sa che hai voglia d’imparare, vuoi dimostrare il tuo valore e la tua abilità e … sa anche che le tue mancanze possono essere un buon investimento (le tue aspettative di stipendio non saranno così elevate).

Questo è (probabilmente anche) uno dei motivi per cui sei stato assunto.
Dai… non fare quella faccia lì. Nel Mercato del lavoro di oggi lo devi mettere in conto.
 
insicurezza sul lavoro
inadeguato nel lavoro