10 falsità sull’autostima che devi smetterla di raccontarti, da subito! – 1

autostima

L’autostima.

Tutti la vogliamo.
Tutti la cerchiamo.
Nel lavoro e nella vita.
E ci sembra sempre … di non averne mai abbastanza.

Ci sforziamo, lottiamo, ci sfianchiamo per ottenerla ma sembra sfuggirci, sottrarsi o ancora dileguarsi.
Come un sogno, una visione.

Ci sono ancora tante false idee, miti, bugie, falsità che circondano la fiducia in se stessi.

Le false credenze ti tengono “ancorato a terra”

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

E se iniziamo a credere a questi miti, ci può sembrare che la fiducia diventi irraggiungibile o (semplicemente) non “cosa per noi”.

È tempo di scavalcare queste idee sbagliate, andare oltre gli ideali, i luoghi comuni e le “immagini fantasiose” su ciò che significa essere fiducioso, oppure sarà difficile generare un reale cambiamento e raggiungere gli obiettivi che hai impostato per la tua vita.

Se credi di avere le qualità, di essere una persona qualificata e competente ma “non ti senti abbastanza” o sei vittima di credenze depotenzianti, non riuscirai mai a salire verso l’alto perché sei “zavorrato a terra”.

Ecco 10 falsità sull’autostima che devi smetterla di raccontarti, subito – 1:

1. Fiduciosi si nasce

Se vedi qualcuno che trasmette fiducia e autostima non classificarlo come fortunato o predestinato.
Nessuno nasce fiducioso.
L’autostima in se stessi è qualcosa che si sviluppa “attraverso” la vita.

Acquisisci autostima e diventi sicuro di te attraverso il duro lavoro, le circostanze straordinarie e difficili che ti pressano ad andare oltre i tuoi “confini” e ti spingono a fare cose che non avesti mai pensato di essere in grado di fare.

2. Le donne fiduciose sono arroganti e sfrontate

Sbagliato.
Purtroppo, questo è un timore di molte donne.
 

 
Si può mostrare fiducia e sicurezza di sé ma anche comprensione e femminilità, pur avendo una posizione lavorativa di responsabilità, gestendo team e budget anche importanti.

Anche la donna può essere assertiva senza aver paura della propria femminilità: essere sexy e femminile non è l’antitesi dell’essere una donna indipendente, libera e di potere.

3. Gli uomini sono naturalmente più fiduciosi

Sbagliato.

Non sono poche le mail che ricevo da clienti di sesso maschile che desiderano “lavorare” e potenziare la fiducia personale e la presenza da leader.

Gli uomini soffrono, così come le donne, d’insicurezza e titubanza.
Siamo tutti umani.

4. Per avere autostima devo essere estroverso

Sbagliato.

Essere espansivo e disinvolto non farà di te (necessariamente) una persona sicura.

Essere estroverso significa semplicemente che prediligi prendere la tua energia da fonti esterne.
Potresti essere un estroverso timido.
Oppure un introverso fiducioso.
 


 
Non pensare che una persona sia piena di autostima solo perché è brillante, spigliata, spesso è al centro dell’attenzione oppure è la persona più loquace e disinvolta al meeting o party.

5. Per essere fiducioso devo essere arrogante

Sbagliato.

Sei così sicuro che vantandoti dei tuoi successi apparirai più sicuro agli occhi degli altri?
Essere arrogante e strafottente vuol dire “essere sicuri di sé”?

Essere fiduciosi non vuol dire essere al centro dell’attenzione.
Anche se spesso, quelli che lo sono, sono messi su un piedistallo e sono osannati perché sono riusciti a diventare qualcuno.

Ci sono modi per proiettare la fiducia e l’autorevolezza senza essere arrogante. Le persone sicure di se stesse sono felici e orgogliose di quello che hanno raggiunto nella vita, quindi non hanno bisogno di rassicurazioni e approvazione da parte degli altri.