12 Tratti che identificano un manager incompetente – parte 2

manager impreparato

LEGGI ANCHE > la parte 1 del post “12 Tratti che identificano un manager incompetente“.

6. Un manager impreparato è ostaggio del personale

Il manager incompetente diventa “prigioniero” dei collaboratori (che hanno grandi competenze in aree significative) quando comunica al dipendente che lo considera indispensabile e necessario.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS il mio percorso di benvenuto nel coaching

Non importa quanto il manager cerchi di nascondere la sua “dipendenza” … si trasmette, “esce fuori” durante le riunioni e influenza tutto l’ambiente.

Questa “santificazione” del collaboratore distrugge il lavoro di team.
Gli altri membri del team si sentono sottovalutati e “traditi”.

Il manager impreparato rileva così debolezza e perdita di leadership.

7. Predilige i collaboratori deboli

Il manager impreparato si sente minacciato dal collaboratore super-competente o non ha fiducia di assumere persone più brillanti e preparto di lui/lei.

Il leader inetto teme i collaboratori di valore.
Ha paura del talento.
Ancor di più, perché non l’ha.

Il leader eccellente evita la competizione con il collaboratore competente e preparato.
Se lo fa, vuol dire che è ancora insicuro e deve lavorare sulla sua leadership.

Il grande leader non teme la concorrenza e non boicotta il talento, anzi lo guida, lo incoraggia, diventandone il più grande alleato.

8. Va in tilt quando è sotto pressione

Lavorare sotto pressione (purtroppo) può essere la regola: scadenze improvvise, modifiche progettuali, interruzioni forzate che richiedono recupero e nuove valutazioni.

La pressione cresce e bisogna gestirla.

Il manager impreparato vuole dare il buon esempio, essere un modello per gli altri, predica calma e sangue freddo ma è il primo che si fa travolgere dalle emozioni, dalla pressione, da passioni incontrollate, da attese logoranti, dall’ansietà e dall’incertezza.

 


 

9. Un manager impreparato crea stress inutile

Il manager impreparato crea stress.
Stress inutile.
Stress non necessario.

Tutto è all’ultimo minuto.
Tutto è sempre all’ultimo minuto.
I leader inesperti sono sempre di fretta.

Assegnano rapidamente i compiti e chiedono di fare tante cose senza preavviso.
Si aspettano anche la perfezione.
Di solito, il motivo è una scarsa pianificazione.

I migliori manager hanno un piano e tendono a comunicare i prossimi compiti.

10. Focus su piccoli compiti

Il manager incompetente strappa alla concorrenza il collaboratore bravo e di talento ma poi è riluttante a delegare, si concentri sui dettagli e non lascia libera iniziativa, anche sulle decisioni più banali.

Così facendo mostra una completa mancanza di fiducia che fa (davvero) sentire il collaboratore inutile … un idiota!

Così facendo, il manager inesperto uccide la motivazione e la crescita professionale del suo staff.

 
POTENZIA LA TUA LEADERSHIP > scopri il percorso di coaching ideale per te
 

11. Un manager impreparato è allergico alle scadenze

Un termine è un impegno.
Onorare una scadenza vuol dire onorare un impegno.

Non impostare e rispettare le scadenze significa anche che nessuno potrà mai sentire un vero senso di realizzazione.

Non si può celebrare un traguardo se non c’è.

12. Lavorare troppo

Ti vanti delle ore di straordinario a tre numeri?
Fine settimana passati al lavoro?
Non sai mai che tempo fa fuori del tuo ufficio?
Conosci (davvero) la differenza tra lavorare tanto e lavorare meglio?

Lavorare troppo (non è eroismo) ma probabilmente il più grande segno distintivo d’incompetenza.
Il manager impreparato non è in grado di gestire se stesso, quindi è meglio che lasci la gestione a qualcun altro.

La buona gestione del tempo significa massimizzare il rendimento giornaliero sulla base dell’energia e dello sforzo mentale che si mettono in campo.