Come mostrare la passione in un colloquio di lavoro – parte1

mostrare la passione nel colloquio

Cosa cercano i reclutatori nei candidati?
Una delle cose più comuni è senza dubbio la passione.

Potrebbe sembrare semplice dimostrare la passione,
ma in realtà mostrare la passione in un colloquio di lavoro è piuttosto complicato.

Iscriviti alla mia newsletter.

Compilando il modulo riceverai news e aggiornamenti sulla formazione e il coaching.


Affinché un reclutatore possa vedere veramente la tua passione, non solo devi dirglielo,
ma anche mostrarlo.

E devi sempre mantenere il giusto equilibrio tra sembrare entusiasta e troppo ansioso.

Il colloquio di lavoro è già stressante di suo

Se poi ci aggiungi in fatto di essere timido o introverso,
tra strette di mano e saluti introduttivi, il dover parlare di sé, fare il brillante,
doversi vendere ed essere al centro dell’attenzione.

Le persone introverse spesso odiano dover parlare di sé stessi, anche delle loro passioni,
perché lo vedono come “vantarsi”. Un esibizionismo.

Ricordiamoci che parlare di sé stessi, dei propri successi e realizzazioni, non è boria.
Arroganza o presunzione. Quando si parla di un risultato, è un dato di fatto.

Quando si parla di come hai risolto un problema, hai imparato una nuova abilità,
o collaborato con il team, stai parlando di fatti concreti.

Parla come se stessi raccontando la tua storia a un caro amico.

Prima del colloquio, prepara “storie” che dimostrino la tua passione

Nei giorni che precedono un colloquio, dovresti prenderti il tempo per effettuare ricerche sull’azienda.

Visita il sito web dell’azienda o del datore di lavoro, cerca le caratteristiche organizzative, il settore nel quale opera. Trova il maggior numero d’informazioni.

Queste informazioni si trovano, in genere, nella pagina “Chi siamo”, “About” o “Mission” del sito.

 


 

Se si tratta di una media-grande azienda informati su: numero di dipendenti, dove opera, dov’è la sede centrale e le sue succursali, il nome del direttore generale, i prodotti appena lanciati, quelli concorrenti e le strategie di marketing, in modo da farti una panoramica a 360 gradi, che ti tornerà utile durante il colloquio.

Se ti presenti a un colloquio di lavoro “armato” di questi informazioni,
l’intervistatore saprà immediatamente che ti sei appassionato alla posizione.

Non devi aspettare che ti faccia una domanda del tipo:

  • “Perché è interessato a questo ruolo?”

 
LA TUA AUTOREVOLEZZA SUL LAVORO > puoi prendere spunti interessanti dal mio libro “Autorevolezza”.
 

Hai in mente la domanda “Mi parli di lei?”

La maggior parte delle risposte, durante i colloqui di lavoro, sono un lungo elenco di “cose” che hai fatto. Successi che hai conseguito nel tuo percorso sia personale che professionale.

È il momento di specificare il “perché” di alcune decisioni.

  • Perché hai scelto quella determinata attività?
  • Quale impatto ha avuto sul tuo lavoro?

Invece di limitarti ad affermare che sei interessato al lavoro offerto,
racconta il motivo perché sei così appassionato nel tuo lavoro.

 


 

Non concentrarti solo sui tuoi vantaggi

  • “Sono entusiasta di entrare nel vostro fantastico ufficio.”
  • “La vostra azienda ha una buonissima reputazione.”
  • “La vostra azienda sarebbe per me un salto importante nella mia carriera.”

Se vuoi trasmettere passione, non dovresti parlare dei tuoi vantaggi o concentrarti su come quel lavoro prestigioso ti porterà al livello successivo.

Concentrandoti su di te, perdi l’opportunità di mostrare ciò che ami (veramente) del tuo lavoro.

Va bene se ammiri (sinceramente) l’azienda e i suoi prodotti/servizi,
ma è meglio ricollegarlo a qualcosa di più valore, come la missione o i valori dell’azienda.

Se dici che vorresti lavorare nell’azienda perché tutti la conoscono non risalterà un granché!
Non aver paura di affermare che ami il tuo lavoro.

Tuttavia, se vuoi mostrare la passione in un colloquio sii specifico su ciò che ti attrae.

 
COLLOQUIO DI SUCCESSO scopri il tuo percorso di coaching ideale
 

Come mostrare la passione in un colloquio di lavoro: condividi una storia personale

Parla della tua storia personale.

Se ha un senso, legato alla tua ricerca di lavoro, condividi la tua storia personale, per includere la tua passione:

  • “Sono cresciuto in una famiglia dove ..”
  • “Sin da piccolo ho … crescendo poi … sono stato attratto da ..”

Indipendentemente da come si sono sviluppati i tuoi interessi,
puoi trasformarli in una narrazione veritiera e avvincente.
Appassionante.

Non essere arrogante o saccente

A volte, nel tentativo di sembrare entusiasta e informato,
potresti risultare altezzoso o pretenzioso.

Uno showman oppure una super woman. “È il lavoro dei miei sogni”.

Se dichiari di essere esperto in qualcosa,
magari potresti essere troppo giovane per definirti esperto.

Magari l’intervistatore è davvero un esperto in quel campo e vorrà metterti alla prova con domande che potresti non sostenere.

Parla delle competenze che possiedi, ma stai lontano da affermazioni generiche. E false.

Evita, a meno che non sia vero:

  • “So praticamente tutto quello che c’è da sapere su …”
  • “Ho praticamente scritto io la guida su …”.

Non è una buona idea esagerare in un colloquio di lavoro, soprattutto perché i responsabili delle assunzioni possono individuare la falsità a un miglio di distanza.

Una tattica migliore è parlare degli aspetti del lavoro che ti ispirano.
Concentrati sulle parti del ruolo che ti hanno reso entusiasta.

Più cerchi di mostrare una passione che non provi veramente,
meno sembrerai sincero!

Spiega dove/come investi il tuo tempo libero

Per la maggior parte delle posizioni, un candidato idoneo dovrebbe essere intelligente, lavorare sodo e ottenere risultati concreti.

Un candidato eccezionale racconta agli intervistatori di quando/come ha lavorato oltre il suo orario lavorativo.

Hai mai lavorato gratuitamente?
L’idea non è quella di parlare del tuo amore (per esempio) della pittura, a meno che non sia rilevante per il ruolo, ma piuttosto discutere di ciò che ami così tanto che lo faresti gratuitamente.

Quando sei appassionato di qualcosa, la tua passione tende a riversarsi in tutti gli aspetti della tua vita.

Condividi i tuoi hobby

  • Hai creato App, programmi ecc.?
  • Ha fatto video? Progettato siti Web?
  • Hai scritto contenuti di un blog? Pubblicato fotografie?
  • Hai fatto volontariato? All’interno di gruppi comunitari o organizzazioni di beneficenza?

Parla dei tuoi hobby.

Se sei appassionato di “qualcosa”,
è probabile che coltiverai questo interesse anche al di fuori del tuo orario di lavoro.

Se questo è il tuo caso, vale sicuramente la pena menzionare le tue attività extra-lavoro.

CONTINUA A LEGGERE> la parte 2.