10 modi di apparire più autorevole al lavoro (anche se non lo sei) – 1

autorevole al lavoro

Quando dai una disposizione ti sudano le mani?
Sei timido e schivo.
Introverso?
Sembri più giovane per via del look (senza tailleur, tacchi e trucco) e hai bisogno di raccogliere più credito e considerazione intorno a te?

Ti senti un “tenerone” quando devi trattare con gli altri,
ma devi gestire collaboratori (2 o 20 poco importa) e hai bisogno di emanare più rigore e autorevolezza?

Più autorevole al lavoro? Tutto parte da te!

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS la guida sul coaching "Investi su Te Stesso"

Ti potrei dire …
“È solo un problema di approccio”
“Devi essere più fiducioso ”

ma sai perfettamente che non ti servirà a sentirti magicamente più sicuro di te e rilassato.

Molte persone, soprattutto giovani leader,
minano la loro autorità senza rendersene conto,
e poi si chiedono perché non sono rispettati.

Ecco 10 modi per “traspirare” fiducia ed essere più autorevole al lavoro:

1. Sapere cosa dire quando non si conosce la risposta

Una persona che sa cosa rispondere e parla con sicurezza è percepita come più competente e autorevole al lavoro.

Ecco perché,
se ti imbarazzi, quando non conosci la risposta,
oppure te-ne-esci con un arrendevole “Non lo so“,
spingi le persone ad andare da altri … a non venire da te, la prossima volta!
Con tanti saluti alla tua autorevolezza.

Se dichiari di non conoscere la risposta non è una tragedia,
né un passo falso e neppure un segno di incompetenza,
(anzi spesso è una dimostrazione di forza) ma
usare spesso “Non lo so“ ti costa credibilità e influenza.
 

 
Meglio prepararsi risposte più efficaci.

Per approfondire leggi il mio post su “Cosa dicono i leader quando non conoscono la risposta

2. Non arrabbiarsi o turbarsi

Le persone che hanno fiducia in se stesse sanno che non c’è bisogno di arrabbiarsi o turbarsi perché sono consapevoli di avere l’autorità e la competenza per risolvere i contrasti e i problemi.

Potresti essere preoccupato o pensieroso,
inquieto o taciturno,
ma non mostrarti mai arrabbiato o ostile.

3. La comunicazione deve essere la tua più grande alleata

Parla più lentamente.
Parliamo tutti troppo dannatamente veloce.
Crediamo così di mantenere l’attenzione dell’ascoltatore.
In realtà, creiamo solo distrazione e confusione.

Alza il volume della tua voce.
Se nessuno ti ha mai chiesto “Scusa? Non ho sentito …” allora stai tranquillo!

Presta attenzione al tuo tono di voce.
Non essere esitante o incerto.
Non finire le frasi innalzando il tono come se stessi facendo una domanda,
a meno che sia veramente una domanda.

Non aver fretta di rispondere.
Se lo fai, puoi sembrare ansioso.
Datti un secondo o due in più per elaborare ciò che dirai.
Utilizza le pause in modo efficace.
Un uomo sicuro non ha paura di prendersi il tempo per raccogliere le idee.

Elimina riempitivi tossici tipo “Uhm …”, “Credo”, “Vero? …” perché ti fanno sembrare incerto.

 


 

4. Essere allineato con il capo e l’azienda

Non c’è modo più veloce per distruggere la tua autorevolezza,
nel dire una cosa che (un secondo successivo) è smentita o sconfessata dal tuo capo, il big-boss o dal titolare.

Per evitare questo,
è importante che tu sia allineato su procedure, modus operandi dell’azienda, questioni difficili o sensibili.

Se riesci a “sincronizzarti” in anticipo,
sarai in grado di agire con più fiducia, sapendo che nessuno ritratterà quello che hai detto o fatto.

Inoltre,
il tuo capo/a probabilmente apprezzerà il fatto che tu sia in linea con i parametri aziendali.