Discussione sul lavoro: affrontare con successo una persona sulla difensiva

persona sulla difensiva

Foto di RODNAE Productions da Pexels

Hai già visto “all’opera” una persona sulla difensiva?
non appena inizi a parlare, incrocia le braccia.

Alza le “barriere” per proteggersi. Comincia a giocherellare con la penna.
Distoglie lo sguardo. Volta la testa. Difende a oltranza il suo operato.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS il mio percorso di benvenuto nel coaching


Il linguaggio del corpo è la prima cosa che rivela se la persona si sta mettendo sulla difensiva o meno. Quando parlerà, creerà fisicamente una sorta di barriera tra te e lei.

Mettendosi sulla difensiva, evita di accettare responsabilità. Se c’è una colpa, una colpevolezza puoi stare certo che… non è la sua!

La difesa è sicuramente un segnale di incapacità di accettare l’incombenza delle situazioni.

Sul lavoro difendersi -per molti- è diventata una forma d’arte

In realtà è una reazione istintiva per proteggersi dal senso di colpa e dall’insicurezza.

Le persone che sono sempre sulla difensiva hanno difficoltà ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni e spesso si sentono sbagliate e incompetenti.

Come ho scritto nel mio libro “Autorevolezza” accettare la responsabilità -per alcune persone- è come accettare il fallimento.

 


 

La persona ritiene che il feedback sia ingiusto o che sia un attacco personale piuttosto che un giudizio sulle proprie capacità o comportamenti.
Difendendosi crede di evitare un dialogo costruttivo.

Accusa te, il contesto, il collega, l’azienda per mancanza di organizzazione e di comunicazione.
Se lo avessero aiutato non sarebbe mai successo.

Invece di scusarsi sinceramente e iniziare il processo di “riparazione” elenca una litania di giustificazioni.
Minimizza la situazione in un modo da far sembrare il problema più piccolo di quanto non sia in realtà.

È importante ribadire che il comportamento difensivo può derivare da problemi più profondi, che hanno più a che fare con la persona che con il tuo approccio.

Detto ciò, non puoi controllare le reazioni degli altri, puoi unicamente provare a comunicare nel modo più costruttivo e bidirezionale possibile.

 
PIÙ AUTOSTIMA SUL LAVORO > scopri il percorso di coaching più efficace per te
 

Persona sulla difensiva: resisti alla tentazione di dimostrare la tua ragione

Quando una persona si mette sulla difensiva, può essere molto difficile mantenere una sana comunicazione.
In effetti, questo tipo di risposta può spesso peggiorare il problema.

Riconosci che la reazione negativa dell’interlocutore ha poco o nulla a che fare con te, ma è piuttosto il prodotto di emozioni represse e accumulate nel tempo. Più ti difendi più aumenta la possibilità che qualcuno possa attaccarti verbalmente o fisicamente.

Questo perché la contro-difesa è una risposta inefficace.
Più cerchi di difenderti, più dai forza alle opinioni altrui.

Dimostra prima a te stesso e poi all’altra persona che le sue opinioni non ti influenzeranno, solo perché non vengono gradite.

Quando accetti di “non difenderti”, apri al dialogo, accetti le critiche, dimostri che ascolti e non hai paura di un confronto.

 
LA TUA CARRIERA DI SUCCESSO > scopri il percorso di coaching ideale per te
 

Trova un accordo dove puoi

Porta pazienza.

Mantieni la calma. È la cosa più difficile ma senza dubbio è la più utili che puoi fare.
Non importa quanto possa essere fastidioso o irriverente il punto di vista del tuo interlocutore, fai uno sforzo per trovare un minimo di accordo.

Esprimi un consenso parziale, anche se, al momento, non lo pensi, anche se ne dubiti e pensi non sia possibile:

  • “Posso capire che la vedi in modo diverso.”
  • “A volte, questo potrebbe essere vero.”
  • “Potresti avere ragione.”

Se la persona non è d’accordo con il tuo feedback, cerca di comprendere il motivo del suo disaccordo. Riconosci la sua reazione ma non giudicarla.

Chiediti con onestà:

  • Ho interpretato male i fatti?
  • Ho frainteso le sue intenzioni o motivazioni?
  • Il feedback è impreciso o ingiusto?
  • Il disaccordo è solo una risposta emotiva?

Persona sulla difensiva? Mantieni una mentalità aperta

Poni domande che dimostrino che desideri veramente comprendere le sue opinioni. Chiedi, sinceramente, come si sente. Fai domande finché non capisci.

Come ho scritto nel capitolo 5 del mio libro usa affermazioni “aperte” per attenuare la sua reazione difensiva.

  • “Alessandro, riconosco che questo può essere difficile da ascoltare e voglio assicurarmi di capirti chiaramente. Potresti dirmi esattamente su cosa non sei d’accordo?”
  • “Quali diversi punti di vista pensi che dovremo valutare?”
  • “Vedo questo come una tua responsabilità… parliamo del perché non la vedi allo stesso modo.”

Una volta che hai riconosciuto il suo punto di vista, la persona potrebbe sentirsi meno sulla difensiva,
essere più aperta e vedere le cose in modo diverso.

Se invece sei bloccato, passa al punto successivo.
Finché rimani nel dialogo, puoi andare avanti.