Se davvero vuoi ascoltare gli altri .. non dare suggerimenti!

ascoltare gli altri

Che si tratti di un collega, un partner o uno sconosciuto,
spesso nello stress di una conversazione difficile o di un conflitto non ascoltiamo veramente.
Anche quando pensiamo di ascoltare, siamo spesso presi dal bisogno di avere ragione.
Dare un suggerimento.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi GRATIS il mio percorso di benvenuto nel coaching


Spesso pur conoscendo poco la situazione o l’argomento insistiamo nell’offrire consigli, suggerimenti, esortazioni. Facciamo ipotesi, traiamo conclusioni, che potrebbero essere imprecise.
Formuliamo o terminiamo una risposta mentre l’altra persona sta ancora parlando.

La conseguenza sono incomprensioni e interruzioni nella comunicazione.

Un susseguirsi irritante di “Fossi in te…”, “Al tuo posto …”, “Lo dico per il tuo bene …”, “Devi capire che … “.
Gioielli di buonsenso, perle di saggezza … il più delle volte, non richieste!

Mi potresti dire …
“Se ho una buona idea, perché non dovrei dirla?
Solo perché ho un suggerimento, non significa che non sto ascoltando”.

Tuttavia, ciò significa che non stiamo davvero ascoltando tutto ciò che viene detto.

Anche se non stiamo formulando una risposta durante l’ascolto, potremmo ancora pensare ad altre cose, anche se inconsciamente.
“Devo fare la spesa”
“Avrò tempo per inviare quella mail?”
“Spero di non essere in ritardo per il pagamento di quella fattura”

Anche in questi momenti, siamo distratti e non prestiamo la nostra piena attenzione a ciò che viene detto.
Non stiamo ascoltando attivamente.

L’ascolto è un’abilità chiave nella tua capacità di comunicazione.
Imparando ad ascoltare in modo più efficace puoi migliorare la qualità della tua vita professionale e personale.

La prossima volta che ascolti e sei tentato di dare un suggerimento, non farlo.

Invece di dare un suggerimento, riporta la tua attenzione su ciò che l’altro sta dicendo.
Ascolta ciò che è importante, anche se pensi di saperlo già.
 

 

Se ti senti obbligato a rispondere mentre ascolti,
prova a fare domande che aiutino la persona a spiegarsi bene,
piuttosto di dire:
“Beh, devi …”
“E se solo …”
“Sembra che il problema sia …”.

Poni una domanda tipo:
“Qual è la cosa più importante per te in questo momento?”

Ascoltare e dare suggerimenti sono due azioni diverse.

Ci sono momenti in cui è importante offrire suggerimenti e consigli.
Altre volte l’unica cosa da fare è stare zitti e ascoltare.

Quando abbiamo poco tempo o ci sentiamo a disagio nella conversazione è molto allettante identificare subito il (presunto) problema o quale azione dovrebbe fare l’altra persona.
Parlare “troppo presto” può impedirci di avere una visione d’insieme che taglia-di-netto altre opzioni che potrebbero essere più efficaci.

Suggerire riguarda il tuo punto di vista. Ascoltare riguarda il punto di vista dell’altro.

Le persone desiderano essere ascoltate.
Spesso si è tentati di cercare soluzioni il prima possibile.
Quando diamo un suggerimento, stiamo spostando il focus della conversazione al nostro punto di vista.
 

 

Se saltiamo a una soluzione troppo presto, prima di sapere veramente cosa sta succedendo o cosa è importante per le persone, sarà meno probabile che troveremo una soluzione che soddisfi le esigenze di entrambi.

La persona non si sentirà capita e ascoltata.

Offrire un suggerimento è un tentativo di trovare una soluzione.
Se non abbiamo tutte le informazioni,
rischiamo di dare suggerimenti contraddittori.

Non diventare un consulente o un consigliere.
Non iniziare a offrire consigli prima di comprendere appieno il problema o le preoccupazioni del tuo interlocutore.
Sviluppa una mentalità curiosa e aperta. Scopri cosa conta davvero.
Cerca di capire “dove sei” e dove volete andare entrambi.

Una volta che vi “muovete” su un terreno comune, idee e suggerimenti potranno essere ascoltati più facilmente e diventare utili.