Il percorso di coaching: cosa è – parte 1

il percorso di coaching

 
STAI LEGGENDO LA PARTE 1
 

Spesso ricevo dai miei contatti una domanda: “Michele, potresti spiegarmi in concreto cosa è un percorso di coaching?”.

Ecco la prima parte (di un articolo diviso in più parti) estratto del mio libro “Autorevolezza” che spiega la struttura e la modalità del percorso di coaching.

Iscriviti alla mia newsletter.

Compilando il modulo riceverai news e aggiornamenti sulla formazione e il coaching.

Il percorso di coaching

Il percorso di coaching è costituito da una serie di sessioni (incontri individuali) focalizzate sul raggiungimento di un obiettivo definito.

La puoi suddividere idealmente in una fase iniziale che permette la conoscenza reciproca, la definizione dell’obiettivo, la modalità e il numero di incontri che vogliamo effettuare.

Il numero delle sessioni dipende dalla complessità dell’obiettivo.

Per un obiettivo molto specifico, un singolo “blocco” o un ostacolo particolare possono essere sufficienti 2-3 sessioni di coaching per schiarirsi le idee e affrontare al meglio una situazione che sta causando ansia e preoccupazione.

Quando l’obiettivo è ampio e complesso è necessario discuterne. Programmare la durata e la pianificazione.

Esempi di obiettivi specifici:

  • Gestire al meglio un rapporto complicato con un collaboratore, collega o capo.
  • Migliorare la gestione di una particolare riunione o una situazione specifica.
  • Apprendere come porgere feedback costruttivi.
  • Potenziare il colloquio di lavoro.

 
LA TUA CARRIERA DI SUCCESSO > scopri il percorso di coaching ideale per te
 

Esempi di obiettivo di ampia portata:

  • Potenziare l’autorevolezza e la leadership.
  • Migliorare la comunicazione.
  • Aumentare la capacità di guidare, motivare e coinvolgere il team.
  • Migliorare l’autostima sul posto di lavoro.

La fase centrale è costituita da una serie di sessioni che ti permettono di esplorare nuove possibilità, delineare una strategia e un piano di azione concreto per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Inoltre, ti permetto di esplorare ed esprimere preoccupazioni e scetticismi, fare “fantasie” di business, in un ambiente riservato, con la tranquillità di poter riflettere ad alta voce.

Esprimere la tua creatività, essere più consapevole delle conseguenze dei tuoi atteggiamenti verso gli altri.

Tra una sessione e l’altra

È possibile uno scambio di e-mail (anche di questionari, valutazioni o strumenti) per aiutarti nel processo di riflessione e di azione.

La fase finale è, invece, dedicata al resoconto dei risultati raggiunti e alla valutazione di eventuali percorsi successivi.

Mediamente per un obiettivo complesso dopo il primo step di base costituito da 6-8 sessioni di coaching, se decidi di continuare, puoi prenderti una pausa oppure continuare subito il potenziamento con percorsi di coaching più avanzati.

 


 

Il dialogo segue un modello di conversazione

Le sessioni di coaching, pur sembrando “normali conversazioni” sono dialoghi strutturati e lineari che hanno un inizio ben definito, una parte centrale e una finale che permette di stabilire chiaramente obiettivi, scopi e risultati.

Per evitare che la sessione di coaching diventi una piacevole chiacchierata. Ogni sessione di coaching è fortemente operativa e richiede il tuo intervento diretto dell’interlocutore.

  • Le sessioni avvengono mediamente una volta ogni 10-15 gg.
  • Una singola sessione dura circa 50-60 minuti.

La “conversazione” di coaching che utilizzo si basa sul modello di Coach U International (elaborato in oltre 26 anni di presenza e di attività in più di 36 Paesi nel mondo) che garantisce un approccio strutturato e coerente sia nel percorso che nelle sessioni di coaching.

Le sessioni di coaching includono altri elementi fondamentali quali ascolto attivo, linguaggio interventistico, domande esplorative, feedback.

Avvengono faccia a faccia in un luogo di comune accordo oppure online o telefonico.

 


 

Il coaching online presenta diversi vantaggi:

  • Maggiore flessibilità nella programmazione delle sessioni.
  • Crea una zona di comfort emotivo (non c’è contatto visivo) che consente una comunicazione più profonda durante le sessioni.
  • È efficace per non sprecare tempo prezioso in spostamenti.
  • Permette di connettersi dal comfort e la privacy della propria casa o ufficio, ovunque ci si senta più comodi e a proprio agio.
  • Tariffe più vantaggiose rispetto agli incontri di persona.

Durante ogni singola sessione

Con il mio supporto ripercorri tutti i 5 steps del modello di conversazione e precisamente:

  • Focalizzare e definire l’obiettivo della sessione.
  • Esplorare e valutare nuove alternative e possibilità.
  • Stabilire il piano d’azione definendo tempi e modi.
  • Rimuovere possibili ostacoli all’esecuzione delle azioni.
  • Assumere l’impegno entro una data e riportare al coach l’azione specifica compiuta.

Il modello di conversazione non contempla nessun riferimento a tecniche legate all’attività terapeutica. L’analisi dei traumi passati esula dall’attività di coaching, che si basa prevalentemente sul presente e ciò che sarà il futuro.

Non propongo terapie, non curo disturbi o problemi psicologici.

Riservatezza

Durante le sessioni di coaching spesso vengono toccati temi confidenziali riguardo il tuo atteggiamento, i tuoi problemi o la tua carriera, rapporti conflittuali tra team e responsabili, evoluzioni, problematiche riguardanti aziende e società.

Questioni delicate e sensibili.

Per questo motivo, il tema della confidenzialità è un punto fondamentale della nostra “relazione” perché costituisce la base per l’indispensabile rapporto di fiducia e di trasparenza.

Il contenuto delle conversazioni di coaching, come i tuoi dati personali, quelli dell’azienda o della società per cui lavori, sono strettamente confidenziali e riservati.

Personalmente, prendo la questione così seriamente da non utilizzare nomi di persone e aziende per pubblicizzarmi, la mia attività sui social network è pari-allo-zero, nel mio sito non c’è la sezione “I miei clienti”.

Buon percorso di coaching!

LA PARTE 2 SARÀ ONLINE MERCOLEDI PROSSIMO.